top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreCostanza Ciminelli

Marco Ostoni, per La Lettura, su Tom Hofland


Il personale? Nulla di personale. Come osserva la responsabile vendite e - sic - qualità dell'azienda farmaceutica protagonista del nuovo romanzo di Tom Hofland, Il Cannibale.


Definito in queste colonne "libro di contrasti originale e inconsueto", per la continua dialettica tra "natura e industria, realtà e sogno, lavoro e disoccupazione, personale e professionale", ma anche per il profilo letterario inusuale, "una sorta di fanta-noir grottesco a tinte horror", Il cannibale non si limita a suggerire l'antropofagia come terrificante suggestione metaforica, ma la supera, mettendo in scena una violenza spietata.


Terza opera dell'autore e podcaster olandese, è la prima a essere tradotta in Italia grazie a #Carbonio, editore noto per la spiccata attitudine internazionale e la sensibilità nell'intercettare testi che problematizzano il contemporaneo con una qualità narrativa e autoriale notevolissima. Traduzione a cura di Laura Pignatti.



la-Lettura.Corsera.Marco Ostoni su T.-Hofland.-Il-cannibale.Carbonio-Editore
.pdf
Scarica PDF • 837KB


Ulteriori informazioni:

Carbonio Editore:


Ulteriore rassegna:




5 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


bottom of page