top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreCostanza Ciminelli

Ludovico Cantisani, per Minima&Moralia, su Herman Broch

Più che una recensione, un saggio di critica letteraria, che prende l'avvio dalla capacità funambolica della letteratura di tratteggiare il silenzio attraverso le parole.

"La sordità di un testo va di pari passo con la sua capacità di scavare labirinti di discorsi".

Significativamente, questa riflessione occorre a introdurre Il Sortilegio, di recente riproposto da Carbonio Editore con la traduzione di Eugenia Martinez e un testo di Italo Alighiero Chiusano, "testo meno noto nella bibliografia di Hermann Broch, ma non meno importante dei suoi due capolavori per comprendere il clima, la direzione e le sfide tanto storiche quanto stilistiche della letteratura tedesca nell’imminenza e nel protrarsi della Seconda Guerra Mondiale".


Recensione integrale:


Ulteriore rassegna stampa:

#Sette, di Cristina Taglietti: https://l1nq.com/p5LqS

#Libero, di Francesca Valente https://bit.ly/48zJ36n















1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page