top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreCostanza Ciminelli

Daria Galateria, per Robinson /Capolavori, su Flaubert

Aggiornamento: 22 ott 2023

Daria Galateria firma “Un Brueghel à la Flaubert”, pagina splendida per l'ampiezza, la profondità e il dettaglio con cui valorizza un testo oggi poco conosciuto di un autore fondamentale per la nostra formazione culturale, Gustave Flaubert, ma anche per il tributo "alla inesausta sapienza della curatela di Bruno Nacci per #CarbonioEditore e alla sontuosa introduzione" di questa nuova, imperdibile edizione.


La sofferenza sotterranea e ossessiva, in ciò privatissima, di una certa sensibilità romantica è nota, insieme alla sua compenetrazione visionaria con quanto, consonante, le forniva stimolo e riverbero: il fantastico, il sacro, il torbido, il conflittuale.

Ne dà prova magistrale Flaubert, in un’opera di grande potenza simbolica, La tentazione di sant’Antonio, concepita nel 1845 sulla suggestione del dipinto Le tentazioni di Sant’Antonio Abate di Jan Verbeeck (al tempo attribuito a Brueghel), elaborata nel corso di quasi trent’anni e infine pubblicata per la prima volta integralmente nel 1874.


Ripercorrendo la vita e l’ascesi mistica del santo, fondatore del monachesimo cristiano, il testo condensa fantasie e paure, mostri della ragione e bisogno di sublimazione in una “sarabanda di eresiarchi, anacoreti, orge, riti, cilici, donne suicide, martirii e sadismi [e] inganni delle sacre scritture”.

Un "repêchage à la Carbonio", potremmo annotare parafrasando il titolo, l’editore che più tra tutti scova perle rare dal patrimonio letterario internazionale, per riportarle alla luce con moderna e colta sapienza artigiana.



La Repubblica_Robinson_Galateria su Flaubert_21 Ottobre 2023
.pdf
Scarica PDF • 1.40MB


ulteriore rassegna stampa:

#LaProvincia, di Mattia Mantovani: https://encr.pw/snbyB















6 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


bottom of page